piante

Geranio

Il geranio o meglio il pelargonio è una pianta originaria dell’emisfero australe: Sudafrica, Nuova Zelanda ed Australia, conosciuta soprattutto come pianta da balcone. Fiorisce dall’inizio della primavera sino ad autunno inoltrato.
I fiori dei pelargoni (che per comodità chiameremo gerani), sono di vari colori e con intensità di profumo diverse a seconda delle specie. Si conoscono oltre 250 specie botaniche (spontanee) ed una miriade di varietà ottenute dai coltivatori. Esistono varietà erette e pensili.

Di pelargoni, oltre che tantissime varietà, esistono diversi tipi, ed in particolare si distinguono:

- gerani zonali, con fusti tondi, carnosi ed eretti; le foglie sono grandi ed hanno una zona centrale generalmente più scura (da cui il nome "zonale");

- gerani edera, a portamento pendente e foglie più coriacee, più scure e più piccole; adattissimo per terrazzi e per le posizioni ove sia scarso il terreno a disposizione; disponibile a fiori semplici od a fiori doppi, in moltissimi colori anche screziati;

- gerani parigini, della stessa famiglia degli edera, hanno foglie meno coriacee ed un portamento molto più pendente con crescita vigorosa; adattissimo per terrazzi e per le posizioni ove sia scarso il terreno a disposizione; disponibile solo a fiori semplici nei colori rosa, lilla o rosso, ma in alcune varietà recenti anche screziati rosa/bianco;

- gerani imperiali, eretti e giganteggianti, molto accestiti e rifiorenti, a fiori grossi, in una ampia gamma di colori, molti dei quali screziati.

Molto interessanti poi sono i gerani odorosi, che come dice il nome sono profumati (di menta, di cedro etc). Le loro foglie contengono oli essenziali, impiegati anche dall’industria: uno di questi oli in particolare, la citronella, ha la proprietà di fungere da repellente per le zanzare: se avete questo problema, coltivate i gerani odorosi sui vostri davanzali!

Cure e manutenzione

Il geranio predilige un luogo arieggiato in estate e fresco in inverno; nel periodo estivo necessita di una concimazione ogni 10/15 giorni, annaffiature giornaliere ma senza eccessi. La potatura del geranio va fatta in primavera e autunno, mentre vanno costantemente eliminati i fiori appassiti.

Posizione:
Tutto l’anno, va bene un’esposizione a sud. Ma, da giugno a settembre, conviene spostarli in un angolo rivolto a sud est, dove arriva il sole al mattino. Oppure proteggerli con una tenda.

Consigli

Attenzione, a non bagnare in eccesso i vostri gerani perché possono marcire. Ricordate sempre, come regola generale per tutte le piante e non solo per i gerani, è più facile uccidere una pianta per un eccesso di acqua che non per mancanza: se manca acqua, la pianta lo segnala, iniziando un avvizzimento che è progressivo ma reversibile tornando ad annaffiare; l’eccesso d’acqua invece uccide le radici, e questo è un effetto irreversibile!

I gerani “Parigini” soffrono meno il caldo rispetto ad altri e quindi sono i più adatti ad esposizioni a “pieno sole”.

Curiosità

Gerani o Pelargoni?
Gerani, gerani, re indiscussi dei nostri terrazzi e balconi durante tutta l’estate. Ma siamo sicuri che siano proprio gerani?

I gerani sono sicuramente le piante più diffuse della nostra estate. Ma attenzione, quando noi diciamo gerani, molto spesso commettiamo un errore, infatti, quello che noi chiamiamo geranio è in realtà un pelargonio.
I gerani veri e propri sono piante erbacee, con corolle formate da 5 petali uguali fra loro; crescono bene all’ombra ed amano terreni freschi.
I pelargoni sono invece suffrutici, ovvero arbusti di modeste dimensioni con base legnosa e vegetazione erbacea; anche i loro fiori hanno 5 petali, ma i due superiori sono spesso più sviluppati di quelli inferiori; preferiscono posizioni soleggiate e terreni asciutti.
Il nome botanico dei gerani, Geranium, viene dal greco geraniòn e significa "becco di gru", il nome pelargonio, Pelargonium, deriva anch’esso dal greco, ed in particolare da pelargòs, cicogna; entrambi i nomi si riferiscono alla forma del frutto, molto simile in entrambe, e proprio alla forma dei frutti è dovuta la confusione fra le due specie.
Bene, i gerani veri e propri possiamo dire sono specie selvatiche e quando noi parliamo di gerani, spesso intendiamo pelargoni.


< indietro

In vetrina

Arrivano i nostri ... ciclamini. La prima pioggia di agosto rinfresca il bosco Così dice un vecchio proverbio veneto, infatti, le prime piogge di agosto hanno rinfrescato l’aria scacciando quella spiacevole sensazione data dall’afa. Con il fresco sono arrivati anche i ciclamini di nostra 
...leggi il resto Sono arrivati i ciclamini

Articoli correlati

Articoli correlati